La rinoscopia è una tecnica non invasiva che consente di esplorare l’interno delle cavità nasali e rappresenta un accertamento fondamentale nell’iter diagnostico, consentendo anche di eseguire biopsie.

I segni clinici più frequentemente associati a patologie delle cavità nasali sono: starnuti, scolo nasale (mono o bilaterale), epistassi (sanguinamento dalle narici), prurito, deformazione nasale, ecc.

La rinoscopia si esegue con il paziente in anestesia generale in quanto la mucosa nasale è molto sensibile.