Per pneumotorace si intende la presenza di aria nello spazio pleurico che provoca una difficile espansione polmonare.

Le cause sono spesso di origine traumatica ma è possibile anche il verificarsi di pneumotorace cosiddetto “spontaneo” per presenza di patologie polmonari (neoplasie, bolle polmonari, pneumopatie, corpi estranei) oppure da cause iatrogene.

La diagnosi è radiografia.

La terapia prevede la centesi pleurica e, qualora necessario, l’applicazione di un drenaggio toracico per consentire un’aspirazione continua.

La prognosi dipende dal tipo di pneumotorace (aperto, chiuso, a valvola), dalla gravità e dalla causa sottostante.