Il colpo di calore è più frequente nelle razze brachicefale (Boxer Bulldog Francese, Bulldog Inglese, Carlino), sebbene si possa verificare in cani di qualsiasi razza quando esposti a temperature ambientali elevate.

L’aumento della temperatura corporea crea gravi alterazioni dell’omeostasi dell’organismo spesso letali: disidratazione, shock, coagulazione intravasale disseminata.

La terapia prevede somministrazione di fluidi per via endovenosa, l’abbassamento graduale della temperatura corporea, antibioticoterapia, somministrazione di eparina, ossigenoterapia, la correzione degli squilibri elettrolitici.

La prognosi è riservata.